divano letto ultra economico prezzo

Le 4 Domande da porti Prima di Acquistare un Divano

A cura di Simone Lòlliri,

Esperto di Arredamento e Titolare di Magazzinosottocosto.it

simone

Come scegliere il divano giusto per la tua casa

Il tuo vecchio divano non ti piace più, hai comprato casa e la stai arredando: sei arrivato alla fatidica decisione del divano.

Facile a non dirsi, ma non tanto a farsi.

Tra cataloghi e foto, ne avrai ormai visti a migliaia.

Ma come si sceglie un divano?

Non sai se lasciarti ai piaceri dell’estetica o mantenere una logica più funzionale.

Bene, devi sapere che una cosa non esclude l’altra.

In realtà questa decisione è molto più semplice di quel che pensi.

E noi vogliamo fornirti gli strumenti per elaborare la scelta del tuo divano con calma.

Esempio di Divano Letto in Tessuto con porta cuscini

Basta rispondere a 4 semplici domande e riflettere sulle tue risposte.

Prima di comprare il tuo divano è infatti fondamentale fermarti un momento, chiudere il catalogo e soffermarti su alcuni punti chiave per scegliere il divano giusto per il tuo salotto.

Trovare un divano che non ti faccia pentire della tua scelta non è facile. 

Ma grazie a questi 4 punti interrogativi potrai capire cosa fare senza rinunciare allo stile che più ti piace e alle esigenze di funzionalità di cui hai bisogno.

Un bel divano può anche resistere per anni, quindi presta attenzione a compare!

Clicca sull’immagine per leggere le opinioni degli altri clienti

  1. Per cosa userai il divano?

La prima, grande domanda da porsi è sulla destinazione d’uso: in che stanza vuoi mettere il divano?

Per cosa lo utilizzerai?

Come ben sai, un divano può essere usato in tantissime situazioni diverse:

il tuo sarà un divano per sdraiarsi a leggere o guardare la tv, un divano da esibire nelle serate eleganti a casa tua o un divano da riposo pomeridiano?

Non c’è una risposta giusta, quel che ne farai dipende solo da te, dalla tua vita e dalle persone con cui lo condividerai.

Se pensi di dormirci sopra, ricordati che un divano in pelle in estate può essere scomodo, così come un divano rivestito in seta o in velluto o è facilmente usurabile se pensi di sdraiarti là sopra tutti i giorni.

 

Un divano dove rilassarsi dovrà essere più morbido e con dimensioni più grandi, un divano formale può anche avere una seduta rigida e meno spaziosa.

Se hai bambini piccoli ricordati che il tuo divano dovrà essere resistente alle macchie e ai lavaggi, se poi sei molto alto o vivi con una persona molto alta ricorda che un divano corto, anche se carino, non è esattamente la scelta ideale.

Se tuo nonno vive con te, allora avrà probabilmente bisogno di una buona seduta ergonomica.

Esempio di Divano Letto stile VENUS

2. Come scegliere il divano: Hai bisogno di un divano grande o piccolo?

 

E poi c’è il dubbio sulle dimensioni, e per rispondere in modo adeguato devi solo guardarti intorno ed essere  onesto con te stesso:

il soggiorno o la camera dove metterai il divano è grande o piccolo?

Occorre infatti valutare con attenzione la stanza che lo ospiterà.

Esempio di Composizione Divani 3+2 stile ESTASI

 

In un salottino piccolo, per quanto possa essere arredato bene e con gusto, un divano grande stonerà e rimpicciolirà ulteriormente le dimensioni della camera già striminzite.

Al contrario, un divano piccolo in un soggiorno enorme è perfettamente inutile e sfigurerà in confronto alle dimensioni maestose della stanza.

La morale è che il divano deve seguire la logica della stanza e delle sue dimensioni, sempre tenendo in considerazione la libertà dei movimenti e la facilità di passaggio.

Esempi di Divani Mini in ECOPELLE

 

E sempre in tema di dimensioni, bisogna rivolgere un’attenzione in più al colore:

  • un divano in tonalità scure sembra più largo e imponente
  • un divano più chiaro rifletterà i suoi colori su tutta la stanza, donandogli un’atmosfera più ariosa.

3. Come scegliere il divano: pelle, tessuto o altro?

Un buon divano può restare in casa tua per molto tempo, e quindi il consiglio principale è scegliere qualcosa che ti piaccia, ma che non ti piaccia talmente tanto da dovertene stancare un giorno.

E oltre a colore e dimensioni, il tessuto di rivestimento è un fattore da tenere in alta considerazione.

La scelta dei materiali del divano è estremamente personale e per lo più è dettata dai propri gusti in relazione all’utilizzo del divano.

 

Clicca sull’immagine per leggere le opinioni degli altri clienti

 

Un classico sempre più spesso rivisitato in chiave moderna è il divano in pelle: sempre apprezzato, bello da vedere e di lunga durata – ma anche scomodo quando ti ci siederai in estate con la pelle nuda che si appiccicherà sui suoi cuscini.

Se scegli invece un divano ricoperto di seta rifinirai il tuo arredamento con un pezzo che attira sicuramente l’attenzione dei tuoi ospiti per i riflessi e i colori vivi che questo materiale riesce ad avere, ma avrai anche un divano molto delicato che si rovina in fretta se lo usi spesso.

E poi c’è il divano in microfibra, un materiale che è facilmente lavabile e offre un’ampia scelta di colorazioni, anche se non sono in molti che la amano a causa della sua consistenza poco elegante.

Devi comunque ricordarti che potrai sempre ricoprire il tuo divano con un copri divano e sono presenti sul divano copri divano in qualsiasi materiale tu voglia:

un’ottima soluzione semplice ed economica per modificare il tuo divano sia nel colore che nel tessuto di rivestimento.

Esempi di Divani Pronto Letto super-economici

4. Come scegliere il divano giusto: di quale colore lo vuoi?

 

Il consiglio principale degli interior design è sempre uno: acquistare un divano dai colori neutri (beige o grigio ad esempio) che possano adattarsi a qualsiasi arredamento e muro o carta da parati.

Il motivo?

Facile, se scegli di comprare un divano di qualità che duri nel tempo, scegli di avere qualcosa che duri per anni.

In questi anni potrai probabilmente cambiare colore delle pareti, mobili e disposizione dei complementi d’arredo: che cosa te ne farai di un divano con un colore che stona con le tende o con la credenza?

Un colore che possa restare sul neutro starà sempre bene con tutto, anche se sarai costretto a traslocare o a trasferirti in un’altra casa.  

Esempi di Divani Mini in Tessuto di vario colore

Se ami le fantasie, sappi che un tessuto stampato non solo ti offre soluzioni di stile che vanno dal classico al moderno, ma sono anche la scelta ideale per nascondere eventuali macchie che non vanno via e imperfezioni – cosa che fanno anche i divani dai colori scuri, ottimi per camuffare aloni, macchie e sporcizia.

In ogni caso ricordati che c’è sempre l’opzione del copridivano, con cui potrai cambiare colore del divano facilmente e senza spendere cifre allucinanti per cambiare divano ogni volta che decidi di apportare una modifica alla stanza.

Se vuoi un consiglio su come far sembrare diverso il tuo divano, sappi che i cuscini ti vengono in aiuto e riescono a modificare radicalmente l’aspetto del tuo divano.  

Clicca sull’immagine per leggere le opinioni degli altri clienti

Vuoi altri consigli su come scegliere il divano?

Non sai quale divano acquistare?

CONTATTACI SUBITO <

oppure

 

https://www.facebook.com/magazzinosottocosto/reviews/