Gli stili d’arredo di Magazzinosottocosto.it

Stai arredando la tua casa e non sai che stile scegliere? Hai appena visitato il nostro sito, vorresti acquistare qualcosa, ma non sai quale potrebbe essere la scelta migliore per lo stile d’arredo della tua casa? Ecco per te una mini guida della nostra arredatrice che ti aiuterà a orientarti fra la nostra selezione di mobili!

1) Lo stile Shabby Chic

Shabby Chic, letteralmente “trasandato ed elegante”, definisce un preciso stile di arredamento. Questo stile è nato in Gran Bretagna nelle grandi case di campagna, così come l’Arte povera. Si può riconoscere dall’effetto usurato e invecchiato che caratterizza i mobili antichi, e dal tipico colore chiaro. I colori vivaci e intensi sono vietati quando si sceglie di arredare la propria casa in stile Shabby. Si favoriscono invece tutte le sfumature di bianco e avorio, i colori pastello, e i colori naturali, come il beige e il grigio chiaro.

I materiali più utilizzati per ricreare questo stile sono il legno e il metallo, con finiture opache e dall’effetto non rifinito. Qualcuno potrebbe pensare che che lo stile Shabby Chic sia di poco gusto, ma è esattamente il contrario. Questo stile è romantico e ricercato, creato dall’attenzione ai dettagli e da pezzi di arredamento ben scelti, con complementi vintage, perfetto per tutte le tipologie di case. 

2) Lo stile moderno

Lo stile moderno è uno stile che più che lega la sua estetica alla funzionalità: un mobile o una stanza possono essere definiti belli solo se sono funzionali. Il primo obiettivo di chi utilizza lo stile moderno è alleggerire gli spazi. Vengono eliminati i mobili pesanti e massicci, e si tende a privilegiare elementi dalle linee geometriche, più regolari e pulite. Lo stile moderno rifiuta qualsiasi tipo di ornamento puramente decorativo ma vuole ridefinire e riorganizzare gli spazi in modo funzionale.

I colori e gli abbinamenti possono essere sia neutri che vivaci. Solitamente si sceglie un colore intenso dominante, che fa contrasto con colori soft, come le sfumature di beige, bianco o grigio. Chi sceglie uno stile moderno per l’arredamento della propria casa vuole essere al passo con i tempi e seguire le tendenze. Vuole sicuramente una casa funzionale alle proprie esigenze e ben organizzata, con pochi elementi ma tutti utili a migliorare la vivibilità domestica. 

3) Lo stile rustico

Lo stile rustico è uno stile che unisce modernità e tradizione. Con il termine “rustico” intendiamo qualcosa di proprio della campagna. Proprio per questo, se pensiamo allo stile rustico, pensiamo alle tipiche costruzioni delle campagne e delle fattorie. In effetti, originariamente, gli arredi rustici erano realizzati esclusivamente dai falegnami, che riuscivano a trasformare i difetti del legno massello, come nodi e fessure, in elementi di pregio del mobile stesso. Oggi, sopratutto a causa dell’elevato prezzo di materiali e manodopera che richiederebbe la realizzazione di mobili in legno massello, si tende a ricreare lo stesso stile con mobili impiallacciati, che quindi hanno il legno massello solo nelle parti superficiali del mobile.

I colori di questo stile sono i colori del legno mediamente scuro, tipico della campagna e della montagna, che nelle versioni più moderne viene utilizzato in contrasto con toni neutri. I mobili con uno stile rustico creano un’atmosfera calda e accogliente. Chi sceglie questi mobili per la propria casa in campagna o in montagna, vuole trasformare lo spazio in un nido in cui rifugiarsi. Chi li sceglie invece per un’appartamento in città, vuole creare uno spazio in cui il tempo si ferma. In entrambi i casi, si tratta di persone che vogliono uno stile fuori dagli schemi ma senza eccessi e con le note di genuinità che solo la natura ci sa dare. 

4) Lo stile classico

Lo stile classico è uno dei pochi stili che dura da tempo, è ispirato al passato e non conosce moda. Questo stile si presenta elegante, lussuoso e pregiato. Le forme dei mobili non sono quasi mai essenziali, ma elaborate e ricche di dettagli decorativi.

È caratterizzato da materiali e finiture nobili, come il legno massello, solitamente di colorazioni scure, come il noce. Lo stile classico viene spesso inteso come una dichiarazione del proprio status, poiché in passato era riconoscibile perlopiù nelle case di persone nobili e benestanti.

Chi ama lo stile classico ha un gusto estetico che richiama l’eleganza e il benessere. Chi lo sceglie, ama i materiali e i colori naturali, primordiali ma mai scontati, primitivi ma evoluti. 

Ti è piaciuto il nostro articolo? Faccelo sapere nei commenti qui giù 😉

Rimani sintonizzato per seguire i prossimi #consiglidistile e visita il nostro sito https://www.magazzinosottocosto.it per scoprire tutte le novità!

https://www.facebook.com/magazzinosottocosto/reviews/